VENERDÌ 18 AGOSTO 2017
Aggiungici su FacebookYoutubeSeguici su TwitterRSS

Intervista Palermo... by Palermomania.it

20° ANNIVERSARIO DI DON PINO PUGLISI: IL QUARTIERE SAN LORENZO LO RICORDA ATTRAVERSO LA CULTURA, LO SPORT E LA LEGALITÀ
Pubblicata il: 17/09/2013

20° ANNIVERSARIO DI DON PINO PUGLISI: IL QUARTIERE SAN LORENZO LO RICORDA   ATTRAVERSO LA CULTURA, LO SPORT E LA LEGALITÀ

Nell’ambito della manifestazione “Il Quartiere Rinasce: cultura sport e legalità in ricordo di Don Pino Puglisi” nel giorno del suo 20° anniversario dell’uccisione, il Comitato civico “Cominciamo dal Quartiere”, in collaborazione con Palermomania.it, l’Associazione dei commercianti di Piazza San Lorenzo e l’Associazione sportiva dilettantistica Resuttana-San Lorenzo, la redazione di Palermomania.it ha avuto il piacere di intervistare due dei tre autori del libro “Beato tra i mafiosi”, Augusto Cavadi e Francesco Palazzo, giornalisti, editorialisti de ‘La Repubblica’ e scrittori.

Francesco Palazzo, che ebbe modo di conoscere don Puglisi da giovane parrocchiano di San Gaetano a Brancaccio, racconta le difficoltà di quel quartiere nei decenni prima, durante e dopo Puglisi. In quale clima culturale si è inserito don Pino e quali scelte ha operato negli anni del suo apostolato.

Augusto Cavadi, che incontrò don Puglisi in varie occasioni e che negli stessi anni era impegnato nel Centro sociale “San Francesco Saverio” all’Albergheria, altro difficile quartiere di Palermo, avanza alcune riflessioni teologiche sul significato del martirio del Beato per la comunità cattolica e civile.

Don Pino Puglisi è stato un prete diverso dagli altri. Forse il suo segreto stava nel cercare l’umanità anche nelle esistenze che ne apparivano del tutto svuotate. Probabilmente la parola che qualifica meglio l’opera e la vita di Puglisi è la sua coerenza. Prima di tutto con la scelta di vita intrapresa già da ragazzo; con il messaggio cristiano di cui era portatore poiché sacerdote, coerenza con i valori che aveva incarnato e scelto di testimoniare e che aveva indicato ai giovani come segni positivi di crescita ed uguaglianza con tutti. Don Pino seppe testimoniare quanta gioia possa scaturire dal seguire la propria vocazione.
Traspariva dal suo operato tutta la semplicità interiore e il suo amore per le cose semplici, la sua capacità di apprezzare la manifestazione della bellezza in tutte le cose. Così, senza cadere nella retorica o nel buonismo interpretativo i due autori ripercorrono, ognuno secondo le proprie esperienze personali e professionali, la vita del Beato.
In seno alla manifestazione c’è stata inoltre la presentazione ufficiale della squadra di Calcio del quartiere Asd Resuttana-San Lorenzo che torna a calcare i campi di calcio iscrivendosi al campionato di terza categoria.

Laura Poma

 

 

Palermomania.it - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Palermo n° 15 Del 27/04/2011

 

Vota questo articolo: 464 | Pubblicata il: 17/09/2013

Questo articolo ha ricevuto commenti!