LUNEDÌ 24 APRILE 2017
Aggiungici su FacebookYoutubeSeguici su TwitterRSS

Intervista Palermo... by Palermomania.it

Intervista al Prof. Elio Giunta, Scrittore, Poeta e Saggista palermitano
Pubblicata il: 05/07/2012

Intervista al Prof. Elio Giunta, Scrittore, Poeta e Saggista palermitano

Cari lettori, questa settimana ci pregiamo di aver intervistato un illustre scrittore, poeta e saggista palermitano: il prof. Elio Giunta. Oltre i lunghi decenni di insegnamento, il professore vanta più di mezzo secolo di collaborazioni in varie testate giornalistiche come opinionista e critico. Non ultima la sua collaborazione proprio con il nostro giornale Palermomania.it, che ci onora e che gli ha dedicato una rubrica ad hoc, intitolata “Opinionando”, nella quale lo scrittore pubblica articoli e considerazioni molto profonde e critiche, nonchè attinenti alle tante e varie problematiche della società nella quale viviamo. Ha inoltre pubblicato diversi libri su  rilevanti tematiche.

Il prof. Giunta ci ha parlato della sua ultima opera: un volume intitolato Dal di che nozze tribunali ed are… Saggio sulla crisi della civiltà contemporanea, edito daIla Palma. Si tratta di un’analisi molto puntuale e attenta della società moderna, fondata, come rievoca il titolo stesso del libro, su quelli che secondo l’autore sono i suoi tre elementi fondanti: il matrimonio, i processi e la fede religiosa.

Ecco cosa scrive nella prefazione del libro il noto antropologo Nino Buttitta:

“Quasi nessuno avverte che stiamo attraversando la crisi delle civiltà nelle quali viviamo. Eppure le inquiete dinamiche sociali (per non dire delle ricorrenti rivolte!) ne denunciano l’irreparabile tramonto. Elio Giunta appartiene ai pochi che di questo epocale fenomeno storico ha piena consapevolezza. Diversamente da quanto ci si aspetterebbe ascoltando gli studiosi di sociologia politica, la crisi non è da riferire a fatti economici ma soprattutto al declino morale della società occidentale. E’ in conseguenza di questo personale convincimento che Giunta concentra la sua riflessione su quelli che egli correttamente considera, ricordando Vico, i fondamenti del vivere civile: la famiglia formalmente costituita (le nozze istituzionali); il sistema giudiziario; la fede religiosa.”     

Il prof. Giunta ci ha quindi raccontato come e da dove è nata l’idea di quest’opera. Ecco le domande dell’intervista. Procedendo per ordine, gli abbiamo chiesto di esporci la sua opinione riguardo le nozze: se è vero che oggi non ci si sposa più secondo i principi di un tempo, è davvero perché si è in tutto più superficiali o, perché, come lei scrive, non ci si innamora più? Giunta in suo passo del libro inoltre scrive: “l’amore può ancora essere o diventare coniugale, ma non sempre succede”. Cosa vuol dire?

  • Può quindi la Chiesa può far qualcosa di più perché i matrimoni funzionino?
  • Passiamo poi ai Tribunali. Stando alle sue pagine, come amministrazione della giustizia siamo messi davvero molto male. Perché?
  • Come dice Nino Buttitta, lei non rinuncia a discutere argomenti scottanti: la separazione della carriere, la faccenda dei pentiti, delle intercettazioni, l’esibizionismo dei giudici; non le è giunta qualche recriminazione da parte di qualche interessato, cioè da parte di qualche magistrato?
  • La parte del libro che riguarda la religione, credo che sia quella che faccia pensare di più e che comunque meriterebbe più ampie discussioni. Vi si nota una precisa distinzione tra la religione come problema e la religione come pratica. Ci può riassumere i concetti essenziali?
  • Qual è la sua personale opinione sulla regione e il suo rapporto con la fede?

Un’intervista interessante e soprattutto attuale, che riassume le tante problematiche e i tanti interrogativi che oggi accomunano tanto i giovani quanto le persone più adulte. Decadenza dei valori e del più alto dei sentimenti umani: l’amore. Fede religiosa che vacilla e paura di smarrirsi. E infine corruzione e mancanza di uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge. Una lettura che consigliamo a tutti, anche ai più giovani, con l’auspicio possiate ritrovare in essa alcune risposte e alcune valide chiavi di lettura per affrontare con maggiore consapevolezza quella grande e difficile avventura che è la vita.

 

 

Palermomania.it - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Palermo n° 15 Del 27/04/2011

 

Vota questo articolo: 561 | Pubblicata il: 05/07/2012

Questo articolo ha ricevuto commenti!